Facebook
Twitter
YOUTUBE
INSTAGRAM
DutchEnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanishUkrainian

Il workshop Play an Active Role coinvolge 40 giovani

Il workshop Play an Active Role coinvolge 40 giovani

Il workshop Play an Active Role, svolto online il 16 Dicembre 2020 ha coinvolto 40 partecipanti! Daniel Ortiz Ferrari, volontario del Corpo Europeo di Solidarietà, è stato protagonista dei talk su esperienze di volontariato. 

Il workshop Play an Active Role con l’obiettivo di diffondere i principi della solidarietà e del volontariato tra i giovani ha visto la partecipazione di 40 ragazzi. L’incontro ha permesso di approfondire i canali attraverso cui i giovani hanno la possibilità di agire in prima persona e significativamente su problematiche sociali di rilievo per la nostra società, facendo leva sulla possibilità di costruirsi il proprio intervento sociale attraverso un’iniziativa di gruppo. I temi affrontati durante il workshop sono stati i seguenti: esempi di attività solidali; discriminazione, pregiudizio, inclusione sociale; esperienze, aspettative e riflessioni sui temi del volontariato, la solidarietà, i bisogni della società contemporanea; opportunità di partecipazione attiva e caratteristiche dei corpi europei di solidarietà; progettazione del proprio intervento.
Daniel Ortiz Ferrari, il volontario di Play an Active Role ha rivestito un ruolo fondamentale nell’organizzazione del workshop essendo protagonista dei talk su esperienze di volontariato e conducendo la sessione legata alla diffusione delle opportunità offerte dal programma Corpo Europeo di Solidarietà, quale parte integrante del proprio progetto di volontariato, che tra i suoi obiettivi principali annovera proprio quello di promuovere la solidarietà, il volontariato e la mobilità europea dei giovani. Di impatto, a livello motivazionale per i giovani, l’intervento di Martina Di Fiore che ha raccontato la sua esperienza come volontaria del Corpo Europeo di Solidarietà in Romania presso Nevo Parudimus, esperienza che volta al termine si è poi rivelata un’opportunità lavorativa.

Seguici sui social:
Uniamoci Onlus

shares