Facebook
Twitter
YOUTUBE
INSTAGRAM
DutchEnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanishUkrainian

Green youth’s promoters

Green youth’s promoters

Dal 28 al 30 Agosto 2021 si è svolto a Palermo il secondo training breve per la formazione dello staff tenuto dall’Associazione Uniamoci Onlus per il partenariato “Green youth’s promoters” cofinanziato dal programma Erasmus+ dell’Unione europea e finalizzato allo scambio di buone prassi tra 4 organizzazioni Europee, tra cui Uniamoci Onlus in qualità di coordinatore, l’organizzazione portoghese Brigada do Mar, l’organizzazione belga Urban Foxes e l’organizzazione polacca Unesco Initiative Centre.

Il progetto ha l’obiettivo di soddisfare la volontà di partecipazione attiva dei giovani fornendo alle organizzazioni giovanili ed ai loro educatori la necessaria conoscenza, abilità e competenze che li rendano capaci di promuovere e supportare efficacemente l’impegno dei giovani nella protezione dell’ambiente. Il primo giorno, i partecipanti, dopo alcune attività per rompere il ghiaccio e costruire il gruppo di lavoro, sono stati stimolati a discutere di alcune tematiche “green” come l’ecologia e l’urbanismo tattico e le sue metodologie, la creazione di un evento e di attività per salvaguardare l’ambiente. Tramite la tecnica del world-cafè è stato possibile uno scambio di idee equo e prolifico, creando dei veri e propri poster che racchiudevano le varie sfumature che ogni partecipante dava alla tematica in gioco. Il secondo giorno sono stati realizzati, tramite pennarelli, matite e colori, dei disegni per comunicare dei messaggi di promozione della sostenibilità ambientale. I partecipanti hanno contribuito in modo creativo e fertile, rappresentando diverse sfaccettature del tema, come l’animalismo, la lotta all’inquinamento nei mari e all’uso della plastica, la solidarietà. In seguito, sono stati creati dei tavoli di discussione su come incoraggiare i giovani a far parte di attività a sostegno dell’ambiente, progettando interventi più adatti e incentivanti e riflettendo sui vantaggi della partecipazione giovanile. Il terzo e ultimo giorno, in collaborazione con alcuni volontari con disabilità, sono state svolte delle attività di giardinaggio: una piccola aiuola del quartiere di Brancaccio è rifiorita! I partecipanti del training insieme ad i volontari hanno piantato nuovi alberi e fiori, eliminando la plastica ed i rifiuti dai marciapiedi circostanti. Nel pomeriggio, sono stati realizzati dei portacandele con barattoli e bicchieri di vetro e sottobicchieri, usando materiali di riciclo come vecchie stoffe e pezzi di carta. Ogni partecipante ha potuto creare un piccolo oggetto a costo zero, da portare con sé o da regalare a qualcuno. Dopo aver discusso in gruppi misti sulle possibilità riservate da questo tipo di progettazione inclusiva con persone con disabilità, ogni gruppo diviso per nazionalità ha pensato ad un’attività da implementare a livello locale. Il training è stata una bella opportunità di condivisione di idee e suggerimenti su temi quali l’ecologia, la partecipazione giovanile ed inclusiva, la creazione di eventi green e l’implementazione di questo tipo di attività con giovani, bambini e persone con disabilità. Lavorare insieme ha permesso lo sviluppo di nuove attività da realizzare nei prossimi mesi.

Seguici sui social:
Uniamoci Onlus

shares