Facebook
Twitter
DutchEnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanishUkrainian

Archives 2022

BUILDING EDUCATIONAL COMMUNITIES AROUND CHILDREN – Guidelines and tools

BUILDING EDUCATIONAL COMMUNITIES AROUND CHILDREN – Guidelines and tools

Questa pubblicazione contiene alcune linee guida e strumenti che possono essere utili allo staff di scuole, organizzazioni della società civile che che lavorano con bambini e insegnanti, educatori pedagogisti, psicologi, esperti in terapie espressive, animatori socio-educativi nella prospettiva di creare comunità educanti capaci di rispondere ai bisogni dei bambini  (in particolare di quelli che vivono in situazione di svantaggio sociale o economico, con un passato migratorio, con disabilità, senza cure parentali ecc.). 

Le strategie e gli strumenti presentati sono il risultato di un processo di scambio di buone pratiche protrattosi per oltre 2 anni nell’ambito del progetto EDUCATING COMMUNITY TO REDUCE THE RISK OF CHILDREN’S SOCIAL EXCLUSION, un partenariato strategico nel settore dell’educazione scolastica, cofinanziato dal programma Erasmus+ dell’Unione europea e coordinato da Associazione Uniamoci Onlus.

Un’esperienza di sviluppo di comunità: Palermo Green (con i) giovani

Il Progetto Palermo Green giovani ha creato gruppi sociali composti da giovani studenti di scuola secondaria superiore e giovani volontari e volontari con disabilità che hanno svolto insieme un programma di attività concrete e strutturate come veicolo di un cambiamento culturale nel proprio contesto cittadino all’insegna del rispetto per il proprio ambiente, di un effettivo impegno civico e dell’inclusione sociale.

Gli ideatori del progetto e tutto lo staff di educatori, coordinatori ed assistenti hanno agito come sviluppatori di comunità lavorando con giovani individui per migliorare la comunità in cui essi vivono attraverso processi collettivi e partecipati e operando nel contesto di istituzioni sociali più ampie, quali gli Istituti scolastici ed il Comune.

Leggi tutto

Collaborative Economy without Barriers

Dal 13 al 17 giugno abbiamo tenuto a Palermo la blended mobility di Collaborative Economy without Barriers – CEB, un partenariato strategico di tre anni per lo scambio di buone prassi, cofinanziato dal Programma Erasmus+ dell’Unione europea, che coinvolge 5 organizzazioni – Associazione Uniamoci Onlus (Italia), Diakonisches Werk Bremen e.V. (Germania), CENTRO SOCIAL E PAROQUIAL SANTOS MARTIRES (Portogallo), Fundatia Crestina Diakonia Filiala Sfantu Gheorghe (Romania), Association for sustainable development and environmental protection GO GREEN Skopje (Macedonia).

Abbiamo ospitato 41 persone di cui 27 con disabilità provenienti da Germania, Portogallo, Romania e Macedonia, un enorme risultato per questo progetto e per Uniamoci Onlus.

Leggi tutto

Attività a scuola per Educom

Quando abbiamo creato le attività, abbiamo considerato l’importanza del gruppo e come mettere i partecipanti a proprio agio. Soprattutto con i bambini, deve essere un imperativo, essenziale per scaldare il gruppo, creare connessioni e intimità. Guadagnare la fiducia dei bambini è fondamentale quando svolgiamo attività teatrali e quello che ho imparato leggendo gli esercizi creati durante la formazione del personale in Croazia è giocare. La cosa più importante quando lavori con i bambini è giocare con loro e creare giochi su tutto. Se mostri qualcosa come un gioco ai bambini, saranno attivi e interessati. I giochi sono nel loro vocabolario, abbiamo perso il significato più profondo del divertimento nel processo di apprendimento da adulti.

Leggi tutto

Educom

A Maggio abbiamo svolto altri due laboratori ispirati alle attività create durante lo scambio in Slovenia presso la Scuola Dante Alighieri a Isola per EDUCOM, un partenariato strategico composto da 3 scuole e 3 oganizzazioni ASSOCIAZIONE UNIAMOCI ONLUS – come coordinatore (Italy), DIREZIONE DIDATTICA STATALE FRANCESCO ORESTANO (Italy), AGRUPAMENTO DE ESCOLAS DE BARCELOS (Portugal), UDRUGA PRAKTIKUM – CENTAR ZA DJECUI MLADE (Croatia), CENTRE FOR POSITIVE YOUTH DEVELOPMENT (Serbia), SCUOLA ELEMENTARE – OSNOVNA SOLA DANTE ALIGHIERI ISOLA IZOLA (Slovenia), cofinanziato dal programma Erasmus+ dell’Unione Europea. Queste attività sono state svolte anche stavolta nella scuola di Palermo “ICS SILVIO BOCCONE” vicina alla Stazione Centrale.

Leggi tutto

Seminario esperienziale

Una nuova dimensione dell’accessibilità: il linguaggio facile


SEMINARIO ESPERIENZIALE Il linguaggio facile come strumento per la piena integrazione delle persone con bassi livelli di alfabetizzazione (persone con disabilità cognitiva, migranti, anziani etc.).

Il seminario si svolgerà lunedì 4 Luglio 2022 alle ore 15:00 presso Sala meeting, Hotel Mediterraneo – via Rosolino Pilo 43, Palermo

Leggi tutto

Cittadinanz@ttiva e Buone Pratiche “Io, Noi, Voi e L’inclusione”

Giorno 1 Giugno 2022 Uniamoci Onlus ha partecipato alla II edizione della Manifestazione Cittadinanz@ttiva e Buone Pratiche “Io, Noi, Voi e L’inclusione” organizzata dal Liceo Danilo Dolci di Palermo.

Alla manifestazione hanno partecipato alcune associazioni del terzo settore ed una serie di scuole di ogni ordine e grado e sono state celebrate le numerose attività inclusive in cui gli studenti sono stati coinvolti nel corso dell’anno tra cui la creazione del Muro della Gentilezza in collaborazione con Uniamoci Onlus nell’ambito del progetto Palermo Green Giovani.

Leggi tutto

Covid19: Impact on culture and creative activities

Si è concluso da pochi giorni la mobilità europea per l’apprendimento di educatori e youthworkers del progetto “Covid19: Impact on culture and creative activities” cofinanziato dal programma Erasmus+ dell’Unione Europea e coordinato da Associazione Uniamoci Onlus in collaborazione con Creative Youthland (Grecia), KCAT (Irlanda), Rhythmove e.V. (Germania), CENTAR ZA POZITIVAN RAZVOJ DECE I OMLADINE (Serbia), Università degli studi di Catania (Italia), Fundatia Crestina Diakonia (Romania). La mobilità si è svolta in 4 giorni a Palermo, dal 16 al 20 Maggio, in diversi luoghi della città e attraverso lo scambio reciproco di buone pratiche riguardo le attività creative svolte in particolare durante questi ultimi due anni. “Come sono cambiate le nostre attività artistiche e creative dopo la pandemia da Covid19?” questa è stata la domanda principale del nostro seminario, che poi si è articolata in diversi laboratori esperienziali ed attività riflessive come World-cafè, presentazioni e un dibattito aperto al pubblico tramite il metodo della fishbowl.

Leggi tutto

Orto aperto

Un percorso di ortoterapia per sviluppare benessere attraverso collaborazione e aiuto reciproco tra volontari, persone con disabilità motoria e cognitiva, alunni di scuola primaria. “Orto aperto” favorisce il contatto con la natura, con se stessi e con gli altri.

Informazioni su Orto Aperto Un orto accessibile nato dalla collaborazione tra Uniamoci Onlus e la Direzione Didattica Orestano in risposta al bisogno bisogno pratico di fare e produrre delle persone adulte con disabilità.

Leggi tutto

Vincitore decretato dalla giuria di qualità

Giusy Maria Pia D’Agostino con la foto dal titolo Il mondo dei suoi occhi:Durante una giornata dedita al rinnovo del nostro amato quartiere , un piccolo amico a quattro zampe ha deciso di contribuire e noi di includerlo.

Una mostra itinerante, allestita nei 3 quartieri in cui ha operato il progetto Palermo Green Giovani: Brancaccio-Ciaculli, Oreto-Stazione e Tribunali-Castellammare.

Un percorso visivo di riflessione sui principi della partecipazione sociale attiva intesa come apertura solidaristica, impegno civile e sociopolitico, ricerca e difesa del bene comune da parte del cittadino.

Leggi tutto

1 2 3 4 5